Che cos'



La tecnica d'esame non prevede l'impiego di radiazioni ionizzanti (Raggi X).

E' normalmente impiegata per l'effettuazione di esami di pertinenza neuroradiologica, studio dell'encefalo e del midollo spinale.






La dotazione delle bobine a nostra disposizione permette di estendere il suo impiego anche nel distretto addominale e pelvico, in quello osteo-articolare, a livello della ghiandola mammaria in Pazienti gi sottoposte a mastectomia o quadrantectomia per neoplasia mammaria.






Sono possibili anche studi di tipo vascolare di tutti i distretti corporei con l'impiego di mezzo di contrasto specifico per la Risonanza Magnetica.







 Preparazione all'esame

Non sono richiesti, per l'effettuazione di esami con l'impiego del mezzo di contrasto, esami di laboratorio, a meno che l'indagine non debba essere effettuata in anestesia generale.


Sono impossibilitati all'effettuazione di indagini RM i portatori di pace-maker e di valvole cardiache metalliche.
Prima dell'indagine viene compilato, a cura del personale medico, un questionario che permetta di individuare controindicazioni all'indagine RM.



Il giorno dell'esame il Paziente deve portare con se le analisi previste eseguite con tutti gli altri eventuali accertamenti effettuati in precedenza.

Il Paziente deve essere digiuno se esegue l'esame di mattina, o fare colazione entro le ore 10:00 se esegue l'esame nel pomeriggio.
Il Paziente deve pagare il ticket prima dell'esecuzione dell'indagine.
Lo sportello per il pagamento ticket aperto tutti i giorni dalle ore 7:30 alle ore 12:30 e dalle ore 13:45 alle ore 16:00, il Sabato dalle ore 7:30 alle ore 12:00.

Tutte le indagini possono essere effettuate sia in regime ambulatoriale istituzionale, sia in regime di intramenia previo accordo con i singoli professionisti.
Copyright Roma C Azienda USL 2003 - vietata la riproduzione